Naviga attraverso lo Stretto di Magellano: un labirinto di canali

0 5289

Situato nel sud del continente americano, Stretto di Magellano rimane uno dei percorsi più sicuri per la navigazione nelle acque del mondo per. Un sacco di navigatori preferiscono ancora questo percorso, piuttosto che temuto e navigare il tempestoso Capo Horn.

La scoperta della Stretto di Magellano risale al 1520 quando la spedizione di Magellano fatto il loro 5 navi: Trinidad, San Antonio, Concezione, Victoria e Santiago, salpare dal porto di San Lucas de Barrameda 20 Settembre 1519. Dopo una sosta sulla costa del Brasile e San Julián, costa in Argentina, il 21 Ottobre 1520 avvistato un grande Capo chiamato vergini del Capo. Durante l'inserimento dello stretto chiamato Stretto di Tutti i Santi e tre delle sue navi possono navigare per sei giorni nell'Oceano Pacifico. La nave San Antonio difetti prima di entrare nello stretto e torna in Spagna, Santiago mentre la nave è persa definitivamente sotto una tempesta pesante nello Stretto, essendo questo il primo di centinaia di naufragi si sono verificati dopo la data dello Stretto di Magellano.

Successivamente riconosciuto la grande impresa della spedizione di Magellano nelle acque dei mari del sud, e per aver ottenuto la prima circumnavigazione in tutto il mondo, un certo numero di velisti di fama girare verso lo Stretto, al fine di verificare l'esattezza di questa, ancora sconosciuto, percorso di navigazione nella regione della "Terra Australis Incognita". Tra i punti salienti: Alonso de Camargo in 1539, Juan Ladrillero in 1557, Sir Francis Drake uno 1578, Sarmiento de Gamboa 1579, Tomas Cavendisch it 1587, Ricardo Hawkins it 1494, Oliverio van Noort e 1599, in particolare.

Da Cabo Virgenes nell'Oceano Atlantico, Evangelisti per Faro nel Pacifico, lo Stretto di Magellano ha una lunghezza di 600 km. Lo Stretto diviso geograficamente una delle due zone più suggestive del sud del Cile; Patagonia e Tierra del Fuego.

Esplorazione yacht nello Stretto di Magellano

Oggi, 323 anni dopo la scoperta dello Stretto di Magellano, ci siamo spostati con il nostro gruppo composto da cinque marinai dall'Europa fino alla punta meridionale del Cile. Così avremmo iniziato i preparativi per l'esplorazione a vela in questa remota regione. In primo luogo abbiamo dovuto salvare 15 ore di volo diretto da Francoforte a Santiago de Chile, poi c'è stato un collegamento ultime quattro ore su un volo turbolento su Patagonia. Così siamo finalmente arrivati ​​alla città di Punta Arenas, sponde dello Stretto di Magellano.

Punta Arenas è la capitale della regione di Magallanes. Con oltre 130.000 abitanti è una città fiorente che si sviluppa sotto il patrimonio di migliaia di pionieri e coloni di varie nazionalità che sono arrivati ​​alla fine del secolo scorso in cerca di un futuro migliore. Croato, Spagnolo, Svizzera, Francese, Italiano, Tedesco, Greci e molti altri che sono aperti alla comunità mondiale e lo sviluppo locale di oggi.

Al nostro arrivo ci siamo trasferiti a bordo della "Yacht Chonos", Il nostro amico e famoso relitto subacqueo locale, Don Francisco Ayarza Ordenes. La sua vasta esperienza nello Stretto di Magellano, nella regione storica, e soprattutto in immersione, ci permettono di esplorare in sicurezza questo grande labirinto di canali e fiordi dell'arcipelago della Terra del Fuoco.

Mentre siamo in città per effettuare gli ultimi acquisti di alimentari e ottenere le autorizzazioni del caso da Marina cilena a vela nostro yacht, ci informano che la Stretto di Magellano attualmente registrato 55 nodi e raffiche fino a 65 nodi weste. Questo ci impone di aspettare migliori condizioni meteorologiche a vela e così si può mettere naturalmente definitivo Tierra del Fuego Archipelago.

Approfittando di una finestra di bel tempo salpiamo con un leggero vento per navigare in direzione sud 35 km. La navigazione sarà interrotta da una serie di attrazioni che fanno parte del paesaggio scenico della riva nord dello Stretto di Magellano. A pochi chilometri di navigazione osservare lo scafo di una vecchia barca a vela che impone di ferro che sporge sopra le onde direttamente sulla spiaggia. Sono i resti di una nave storica a vela denominata Lonsdale, Costruita in Inghilterra nel 1889, scafo in acciaio. Questa barca ha fatto grandi viaggi commerciali tra Singapore, Sydney, Rio de Janeiro, Buenos Aires e New York. Tutti gli attraversamenti stavano attraversando Capo Horn, così ha affrontato il momento più difficile. Ma 1902 registrato notevoli danni da una forte tempesta, debiendo arrivare a San Francisco, Stati Uniti d'America. In una navigazione tra Amburgo e Messico, via Capo Horn, ustioni 6 Ottobre 1909, Sono stato poi trasferito a Punta Arenas e usato come un bacino di carico di 1940. E 'stato poi ceduto l'intera barca e installato nella sua posizione attuale, quasi nel centro della città.

Continuando la nostra barca a vela ci siamo ancorati nella baia dei pescatori di Bahia Mansa e visitato il sito storico di Fort Bulnes, primo insediamento cileno nello Stretto di Magellano 1848. Qui tranquillamente apprezzare i resti di questo insediamento, che ha dato luogo alla liquidazione cileno in questa remota regione.

Abbiamo pesato ancora e con raffiche di vento che aumenterà in modo significativo, riprendere South / corso Surweste per continuare l'esplorazione a bordo dello yacht verso Capo Chonos Froward. Questo importante Promontorio è il punto più meridionale del continente sudamericano. E 'stato il corsaro inglese Thomas Cavendisch che, Gennaio 1587, di passare attraverso questo luogo che divide i mari orientali e occidentali, Cape Froward ha chiamato mentre sentiva il clima rigido e forti venti da sud-ovest. Il nome "Froward" si intende odioso, hostil o rebelde, caratteristiche di questo per tutti i marinai e pescatori locali che attualmente circumnavigando. Alla sua sommità è stata istituita una grande croce in ferro e la piastra viene letto: «E comandante di un mare a mare a mare i fini ultimi della terra". Basta così come la cierta distanza spettacolo questa tremenda croce, ma la forza del vento aumenta e, tutto ad un tratto, forti raffiche durante la crociera tra il mare si trasforma in pochi secondi in un incubo per qualsiasi marinaio. Abbiamo deciso di tornare rapidamente alla nostra baia e lungo il nostro modo di ascoltare allerta meteo per i navigatori, sul canale 14 VHF, segnalato l'arrivo di un nuovo tempo per i prossimi tre giorni.

Dopo aver aspettato 15 ore nella baia e nell'ambito di una giornata nuvolosa con qualche pioggia, una giornata tipica della Patagonia- ci allontaniamo dalla costa a vela per Isla Carlos III. Qui abbiamo intenzione di portare l'acqua e proseguire verso il settore del Canale di Girolamo e alcuni paragrafi ghiacciai posto tra i fiordi, ma l'improvvisa presenza di alcune megattere fermato la nostra passeggiata e abbiamo colto l'occasione di vedere questo evento eccezionale.

Dopo aver trascorso una notte al salpò Carlos III Isola diretto a Seno Ballena, dove sbarcare in uno dei tanti ghiacciai inesplorati di questa regione giorno del giudizio. Durante la navigazione ascoltano attentamente interessanti aneddoti del nostro capitano Francisco Ayarza, che ha sempre accompagnato dalla sua pipa, accorgiamo che siamo di fronte ad una vera e propria del sale in queste latitudini fredde e lontane.

Alcuni, Interno, commentare il percorso navigatore inglese Fitz Roy in questi canali, mentre gli altri membri dell'equipaggio preparano le vesti pioggia per sbarcare presto in una sezione di "Estero Condor". Le condizioni meteorologiche sono peggiorate di nuovo e abbassare rapidamente il barometro, questi canali il mare cambia colore e cumulo strati coprono completamente il cielo, Qualche giorno fa abbiamo fornito gli ultimi raggi di calore dalle alte montagne di questi fiordi.

Così abbiamo navigato torna a uno dei due porti della città di Punta Arenas, spring "Capitan Prat", che ricorda alcuni dei più grandi eroi della marina del Cile durante la Guerra del Pacifico 1879. Punta Arenas è l'unica città in Puerto, il più importante di Patagonia. Transatlantico, navi mercantili, pesca, Navi, navi scientifiche e vela sono visti in questa porta durante l'anno, ma nei mesi estivi, tra dicembre e marzo, la città riceve un gran numero di turisti che arrivano e poi continuare la navigazione verso Capo Horn o spedizioni in Antartide.

La costa del Nord

Dopo una giornata di attesa navigato nello Stretto orientale costeggiando così la costa nord e fare atterraggi che ci permettono di soggiornare ed esplorare relitti antichi. Abbiamo navigato a nord con il vento 15 nodi che circondano lo Stretto e dopo 40 km siamo arrivati ​​al pittoresco "Estancia San Gregorio", dove abbiamo fatto il nostro primo riconoscimento costiera. Fondato nel 1870, è diventato il primo Estancia in Patagonia ed è stata caratterizzata dal tipo di costruzione dello stile del sud, alcuni elementi architettonici dell'edificio in Australia e Nuova Zelanda.

La Estancia ha una superficie di 91.300 ettari e lì rimasero un 130.000 pecora, 400 Bovini e 500 Caballares. Attualmente il ranch si trova a pochi metri a sinistra per le forti onde dello Stretto di Magellano ed è solo una bella testimonianza di un momento di grande boom del bestiame in Patagonia e Terra del Fuoco.

Durante la nostra navigazione verso il settore Punta Delgada troviamo il traghetto che collega la Patagonia Terra del Fuoco, ma con ogni miglio di navigazione ci sono stupito di tante barche vecchie e famose arenata lungo la costa orientale dello Stretto.

Questi sembrano a "Vapor Amadeo", che fu la prima nave a vapore registrata nei registri navali di Punta Arenas anno 1893. Questa piccola imbarcazione di soli 400 t ha svolto un ruolo storico nello sviluppo della Patagonia e Tierra del Fuego, essendo in 1972 dichiarata monumento nazionale marino in Cile.

Come diportisti siamo sorpresi notare i resti corrosi di una grande barca a vela in acciaio incagliata a pochi metri dalla "Vapor Amadeo". Clipper è l'inglese "Ambassador", di 692 Tonnellate. Questa costruzione della barca "composite", cioè, casco con telai in ferro e rivestita in teak è un popolare e veloce "Tea Clippers", che copre il percorso tra i porti cinesi di Guangzhou, Shanghai e Londra intorno 1872. Insieme con i suoi simili, el Famoso "Cutty Sark", visualizzato come museo nel Greenwich, Inghilterra, rappresenta uno degli ultimi Clippers Race Tea. La parte più interessante di questa navigazione attraverso lo Stretto di Magellano, e sembra curioso, trovare è praticamente nel bel mezzo della pampa della Patagonia, e le rive dello Stretto di Magellano, con i vasi bloccati certamente pietre miliari nella storia della navigazione, no tan solo in Patagonia, ma anche nella storia marittima globale.

Dopo una pausa di vento nella zona tra Capo Horn e Stretto di Magellano, e dopo 14 giorni, scelto di navigare passato 60 miglia e torna a Punta Arenas. Il nostro ultimo giorno a bordo è stato sicuramente un momento difficile per ognuno di noi che partecipano a questa esplorazione, in queste acque inesplorate e canali freddi Stretto di Magellano. Ma Aun a bordo, e prima porta raggiungimento, Avevamo già preso due importanti decisioni: Primerica tutti a casa di ritorno, e poi vorremmo preparare il nostro prossimo navigazione per tornare a queste acque storiche della fine del mondo.

Posteado it: http://www.navegar.es

Contrassegnati con:

Altri sviluppi